Grondaie in Rame: Prezzi e Caratteristiche dei Pluviali

State pensando di effettuare la manutenzione oppure di sostituire le vostre grondaie? In Rame, in pvc, grondaie in alluminio: quali sono le migliori?

I pluviali, come sappiamo, possono essere di differenti materiali: in questo articolo vogliamo confrontare i prezzi, concentrandoci soprattutto sulle grondaie in rame.

Prima di iniziare, però, vogliamo fare una premessa sull’utilità delle grondaie: il loro scopo è quello di evitare

i danni causati da un insufficiente deflusso dell’acqua piovana sopra il tetto della propria casa.

Le conseguenze di tali danni sono molteplici: possiamo essere vittime di infiltrazioni, di formazioni di muschio e di muffe causate dall’umidità, assistere al deterioramento di intonaco e pareti e delle fondamenta del terreno.

Per evitare tali problematiche è necessaria l’installazione delle gronde, o grondaie, installazioni che possono garantire il funzionamento ottimale di scolo delle acque, incanalando la pioggia lontano dalla casa.

Le grondaie sono composte da un canale di raccolta (la gronda), il quale si snoda lungo il perimetro del tetto e si trova agganciato ad esso grazie ad una serie di tasselli. L’inclinazione di questo dotto deve essere tale da permettere lo scorrimento del liquido.

Naturalmente questo supporto deve essere molto resistente e indirizzare le acque piovane  verso il sistema fognario.

Il nemico numero uno dei pluviali sono i detriti, i quali si accumulano e causano dei tappi che otturano il passaggio. Per questo è fondamentale effettuare la manutenzione.

Ma quale tipo di grondaia scegliere? Meglio optare per le grondaie in metallo o per le grondaie in pvc? Quali sono i prezzi?

Continuate a leggere per scoprire qualcosa di più sulle grondaie in rame!

Il rame: materiale privilegiato

Il rame è uno di quei materiali di lattoneria che viene spesso preferito ad altri metalli in quanto non solo è esteticamente più bello, ma è anche duraturo.

Il rame infatti ben si adatta all’architettura di qualunque contesto, senza deturpare la bellezza dell’edificio: possiamo trovare dettagli (come le grondaie, appunto) in rame sia in città, che nei paesi di mare o di montagna e così via.

Esso ben si accosta con i materiali edili più comuni, come il mattone, la pietra, il legno e il vetro e si intona anche a elementi in stile moderno.

Esso non muta le sue caratteristiche con il passare del tempo ed è in grado di resistere ai raggi UV, alle alte temperature dovute al caldo estivo, alle piogge torrenziali e all’umidità e alla neve.

Non è inoltre combustibile e non emette fumi nocivi. Infine si piega facilmente e per questo si presta bene alla lavorazione.

Per questi motivi questo metallo è adatto a creare gronde e pluviali, così come anche i tetti.

Per questi motivi molte persone decidono di optare per il rame per costruire le proprie grondaie e mettere al sicuro i propri tetti e i propri muri dalle infiltrazioni e dai danni ad esse collegati.

Il rame è la scelta esteticamente più gradevole, tuttavia la scelta di tale materiale ha un costo: si tratta infatti del materiale più pregiato in questo ambito, non solo per le sue caratteristiche esteriori ma anche per l’elasticità, la resistenza e la possibilità di installarlo con saldatura.

Proprio per il suo pregio molti di coloro che hanno deciso di ristrutturare casa o rifare il tetto, o sostituire semplicemente le grondaie si domandano se questi tubi ramati rientrano nel proprio budget, oppure se è meglio optare su materiali altrettanto validi ma più economici, seppur forse meno belli ad impatto visivo.

Le grondaie in rame maggiormente diffuse hanno una struttura lineare, pensata per riuscire a raccogliere ed incanalare l’acqua in maniera veloce ed efficace: questo è il motivo per cui molti negozi e imprese le consigliano per case o strutture che presentano un’architettura verticale e perfetta per grondaie da getto preciso e lineare.

Alcuni modelli invece si ispirano alla forma a T, pensata per riuscire a ottimizzare il loro sistema di raccolta d’acqua piovana.

Le grondaie in rame hanno diversi prezzi per via dei materiali e delle utilità che presenteranno in futuro.

Insomma, quanto costano le grondaie in rame?

Grondaie in rame: prezzi e preventivi. Quanto costano i pluviali in questo materiale?

Per rispondere alla domanda conclusiva del paragrafo precedente, c’è da dire che il costo previsto per installare delle grondaie in rame non è fisso, e può variare a seconda delle dimensioni della grondaia, all’altezza da terra  e alla qualità del materiale che si adopera.

Ad ogni buon conto è possibile trovare e sottolineare alcuni fattori che possono comportare l’aumento del prezzo per pluviali in rame, a partire dal costo della manodopera e dei materiali elevato, come abbiamo detto, e dalla possibilità di adoperare materiali antiruggine (consigliabili, così da rendere la manutenzione meno dispendiosa).

Come abbiamo già detto, anche il posizionamento del tetto molto lontano da terra possono causare l’aumento o la diminuzione del costo.

In linea di massima possiamo dire che i prezzi variano dai 60 ai 100 euro per una struttura basica e che faciliti  la lavorabilità del materiale.

Vi consigliamo di effettuare un confronto attento tra più preventivi, in modo da poter scegliere quello che offre il maggior rapporto qualità/prezzo.

Non solo: informatevi circa l’eventuale presenza di detrazioni e incentivi fiscali per questo genere di lavori.

Ulteriori risorse utili

Prima di salutarvi vogliamo suggerirvi il rimando a qualche altro testo che potrebbe tornarvi utile se avete deciso di svolgere dei lavori a casa vostra, partendo proprio dalla manutenzione del tetto.

Buona lettura!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here