Fotovoltaico 2017, Conviene? Detrazione Fiscale e Incentivi: Vale Ancora la Pena?

Conviene ancora il fotovoltaico? Vale la pena investire in questa forma di energia alternativa nel 2017? E’ la domanda che molti consumatori si pongono: gli incentivi, purtroppo, sono finiti e la detrazione fiscale non c’è più almeno se consideriamo i lavori come efficientamento energetico.

Si può dire che il “periodo d’oro” è terminato nel 2013: dal 2000 in poi chi ha provveduto ad installare i pannelli fotovoltaici ha fatto una scelta molto saggia perché in molti casi la spesa effettiva è stata davvero bassa.

Oggi, purtroppo, non è più così: gli incentivi, infatti, valgono soltanto per il solare termico, cioè per i pannelli solari fotovoltaici che riscaldano l’acqua. Anche in questo caso, però, bisogna far presto perché la detrazione del 65% termina alla fine il 31 dicembre 2017, salvo proroga, scendendo al 36%.

Per approfondire, consigliamo di leggere la nostra guida sul solare termico appena indicata.

C’è però ancora un modo per ottenere dei benefici fiscali scegliendo il fotovoltaico che ha a che fare con le ristrutturazioni edilizie: scopriamolo insieme.

Volta pagina e iniziamo il nostro tour completo individuando tutto quello che bisogna sapere sull’argomento!

Costo Impianto Fotovoltaico: Simulazione Preventivo e Prezzi Pannelli Solari

Il mondo delle installazioni dei pannelli solari è diventato negli ultimi anni particolarmente variegato ed eterogeneo e ci sono ormai soluzioni sia per tutti i gusti che per tutte le tasche.

Si può fare sicuramente però una simulazione dei costi, che dovrà poi essere però ragionata anche in funzione della città d’Italia dove abitate.

Tendenzialmente i costi si aggirano tra i 1700 e i 2000 euro più iva per kw. Si tratta di costi che includono materiali di buona qualità, il cablaggio, le strutture di sostegno e di fissaggio e anche la connessione alla rete elettrica.

Un impianto dunque da 4w e da circa 36 mq andrà a costare una cifra vicina agli 8000 euro, ai quali dovrà essere aggiunta l’IVA del 10%, per finire a 8.800 euro.

Calcola Subito il Tuo Preventivo: E’ Gratis

Per un impianto del genere gli ammortamenti vanno dai 6 ai 9 anni, a seconda di quella che è l’esposizione al sole e soprattutto tenendo conto della decisione o meno di effettuare scambio sul posto.

I costi sono decisamente più alti per chi decide per un impianto con accumulo. I costi infatti vanno dai 2400 ai 3000 euro per kw con ammortamenti che spesso superano la durata stessa della batteria (che è con la tecnologia attuale di 10 anni circa).

L’impianto fotovoltaico con accumulo

Gli impianti fotovoltaici con accumulo sono la novità del settore, dopo che per anni, almeno in Italia, era esclusivamente possibile andare a immettere elettricità nella rete, ovvero andarla a vendere alle società elettriche.

Per capire come funziona dobbiamo partire dal fatto che un impianto fotovoltaico tipicamente produce energia che non può essere tutta consumata nel momento in cui viene prodotta. In aggiunga il grosso dell’energia elettrica viene prodotta durante il giorno, mentre il maggior consumo avviene poi durante la notte.

Gli impianti fotovoltaici con accumulo nascono proprio per risolvere questo problema ed evitare di ricorrere sempre allo scambio sul posto, ovvero nel vendere elettricità durante la giornata per poi invece riacquistarla durante la sera. L’accumulo altro non è che una batteria in grado di immagazzinare l’elettricità, per poi utilizzarla quando se ne ha bisogno.

Occhio: serve un ambiente apposito

Prima di poter cominciare anche soltanto a pensare alla possibilità di installare un impianto con accumulo, dovremo pensare a dove mettere il sistema, appunto, di accumulo. Si tratta di batterie relativamente ingombranti e che dunque hanno bisogno di un’area appositamente designata ad ospitarle.

I costi dell’impianto fotovoltaico con accumulo

Il costo dell’installazione dei sistemi con accumulo è sicuramente superiore a quello dei sistemi semplici a scambio sul posto, anche se successivamente si potrebbe recuperare almeno parte della somma.

I prezzi delle batterie continuano a scendere, anche se dobbiamo comunque preventivare per il sistema d’accumulo un costo che è a grandi linee la metà dell’intero impianto. Questo vuol dire che per un impianto che costerebbe 10.000 euro senza impianto di accumulo, se ne spenderanno circa 15.000.

Chiedi Subito un Preventivo Gratuito!

Per tali differenze di costi sono spesso necessari più di 15 anni per rientrare della spesa, un ammortamento che è più lungo della durata stessa delle batterie, motivo per il quale, nel caso in cui fossimo mossi esclusivamente da ragioni di carattere economico, l’impianto di accumulo dovrebbe essere sicuramente scartato, in quanto almeno momentaneamente più costoso.

Fotovoltaico Fai da Te: Costo Pannelli Fotovoltaici Installati con Risparmio

Andando a parlare di fai da te per il fotovoltaico, è assolutamente necessario fare delle importanti premesse:

  • la sistemazione degli impianti elettrici e il collegamento alla rete elettrica esterna sono lavori che vanno svolti da professionisti abilitati e certificati, che saranno anche responsabili di garantire montaggio e installazione “allo stato dell’arte” per l’impianto;
  • anche l’installazione fisica dei pannelli deve essere affidata a professionisti.

Detto questo, è facile comprendere come di spazio per il fai da te ce ne sia in realtà poco, a meno che non si sia installatori professionisti.

Possiamo però muoverci comunque in indipendenza per andare a risparmiare qualcosina. Possiamo infatti comprare i materiali da soli e anche gestire la parte burocratica della questione per conto nostro.

Le autorizzazioni

In realtà per i pannelli mobili e che quindi non sono fissati in modo permanente all’abitazione, non è richiesta alcuna autorizzazione da parte del comune.

Anche i pannelli solari che non modificano la sagoma del tetto non hanno bisogno di particolari autorizzazioni: basterà infatti dare comunicazione preventiva all’ufficio tecnico del comune dell’inizio dei lavori.

Nel caso in cui invece i lavori siano di entità maggiore, sarà necessario dare comunicazione dell’inizio dei lavori e ricevere approvazione.

In questo ultimo caso affidarsi ad un professionista in grado anche di redarre un progetto da presentare è sicuramente una scelta obbligata.

Per quanto riguarda invece l’acquisto dei materiali sono ormai disponibili sul mercato kit fotovoltaici completi che permettono di essere ragionevolmente certi di avere a disposizione elementi compatibili.

Anche in questo caso però, spesso l’aiuto di un esperto potrebbe aiutare a risparmiare qualcosa.

Non che nessuno voglia farvi desistere dal vostro proposito del fai da te, ma spesso, soprattutto con i prezzo dell’installazione che hanno ormai raggiunto i 1700/1800 euro per kw, sarebbe forse un po’ da incoscienti prendersi tutte queste responsabilità per risparmi davvero minimi.

L’offerta di EnelSi

Enel propone l’installazione di soluzioni chiavi in mano per il fotovoltaico e anche per gli altri sistemi a energia rinnovabile, come eolico, solare termico e anche per i sistemi geotermici.

Si tratta di soluzioni standardizzate che, a seconda della zona d’Italia dove vivete potrebbero essere più o meno convenienti rispetto agli installatori locali.

Incentivi Fotovoltaico: Occhio alla detrazione per le ristrutturazioni

Le spese per l’installazione di un impianto fotovoltaico non possono rientrare in dichiarazione dei redditi nell’ambito delle spese relative ai lavori per il risparmio energetico: per capirci, non si può godere dello stesso beneficio riservato al solare termico.

Però si può comunque ottenere l’agevolazione fiscale attraverso l’inserimento dei lavori nelle spese di ristrutturazione edilizia e/o recupero del patrimonio immobiliare.

Ricevi Subito un Preventivo e Risparmia

Non è una cosa da poco: la detrazione, infatti, ammonta al 50% e per ottenerla è chiaramente necessario conservare tutte le fatture, le ricevute fiscali ed i bonifici effettuati. La Legge di Stabilità 2017 ha prorogato per un’altro anno l’agevolazione fiscale al 50 per cento: vedremo se con l’approvazione tale buon proposito andrà a buon fine.

Conviene il Fotovoltaico? Novità dal settore e previsioni

Abbiamo visto che qualche beneficio fiscale c’è ancora, adesso invece concentriamoci sull’aspetto prettamente economico. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un calo assai importante del costo chiavi in mano degli impianti fotovoltaici. Chiaramente la tecnologia va avanti e la diffusione di massa fa abbassare il prezzo.

Nel 2014 in Germania il prezzo è sceso circa del 14%: il mercato tedesco è assai indicativo anche per il nostro Paese ed il trend è destinato a continuare.

Dunque servirà spendere meno soldi per acquistare i pannelli solari da destinare alla produzione di energia elettrica. Un impianto fotovoltaico di 3Kwp oggi costa tra i 5 mila e di 6 mila euro: chiaramente sono cifre indicative, bisogna vedere la marca, chi effettua i lavori e la località.

Non sempre conviene

Per approfondire consigliamo di vedere questo video del programma televisivo Report in cui viene fatto il punto sulla situazione del fotovoltaico e viene effettuato un raffronto con l’energia prodotta tramite il gas naturale.

Analizziamo adesso i vantaggi, cercando di capire se e come quantificare i risparmi.

Vantaggi del Fotovoltaico: quanto si risparmia?

E’ difficile dare dei numeri nello stilare le conclusioni: sicuramente il Sud Italia presenta maggiori possibilità di risparmiare sulla bolletta e guadagnare soldi grazie alla maggiore esposizione al sole.

La possibilità concreta che si ha sta nel fatto di auto-produrre una discreta quantità di energia e ridurre sensibilmente il prezzo oltre a produrre anche dei guadagni.

Nei prossimi articoli analizzeremo nel dettaglio questo aspetto, al fine di fare qualche calcolo su quanto si risparmia veramente se si decide di investire nel fotovoltaico.

Calcola Subito il Tuo Preventivo Gratuito

Risorse consigliate

Per approfondire il tema dei lavori in casa, potrebbe tornare utile la lettura di una serie di risorse utili presenti su Affari Miei:

Buon proseguimento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here