Lavatrice e Asciugatrice o Lavasciuga: Opinioni e Commenti, Cosa Conviene Fare?

Lavatrice o lavasciuga? Questa è la domanda che si pongono molte persone che vogliono asciugare artificialmente il bucato e si trovano a dover acquistare questo elettrodomestico.

In tanti, per trovare una risposta, cercano le opinioni di altri utenti sul web, con l’obiettivo di capire se conviene un unico acquisto oppure se è meglio avere due elettrodomestici distinti (lavatrice e asciugatrice).

Cercare le recensioni implica il desiderio di non trovarsi a pagare bollette energetiche salate per i consumi eccessivi: infatti una delle regole più importanti per gestire al meglio l’economia domestica e risparmiare sulle bollette è quella di acquistare elettrodomestici caratterizzati da una buona efficienza energetica e che non consumino più del necessario.

Per questo chi deve cambiare l’apparecchio per lavare i vestiti oppure vuole trovare una soluzione per asciugarli in macchina può domandarsi se conviene fare un investimento e affiancare l’asciugatrice alla lavatrice, oppure se è più vantaggioso comprare il modello che permette anche di asciugare il bucato, soprattutto se si abita in una città caratterizzata da inquinamento, se non si ha un balcone adatto a stendere o se si vive in una zona umida.

Sappiamo infatti che in commercio, oltre alle tradizionali lavatrici, possiamo trovare le lavatrici con asciugatrice incorporata, le quali ci possono evitare di comprare anche l’asciugabiancheria a parte, elettrodomestico che oltre che costoso è anche ingombrante.

In questo articolo vogliamo analizzare la convenienza e le opinioni sulla lavasciuga, cercando di capire se effettivamente si può ottenere un risparmio dall’acquisto di un unico componente oppure se è meglio comprarne due, o evitare l’asciugatrice laddove possibile.

Come funziona una lavasciuga?

Come è facilmente intuibile, la lavasciuga non si limita, come la lavatrice, a lavare il bucato, bensì permette di ottenerne l’asciugatura senza bisogno di stendere.Lavatrice e asciugatrice o lavasciuga?

È anche possibile procurarsi l’elettrodomestico separato o, il quale si può collocare sopra o accanto alla lavatrice, o in una zona della casa completamente diversa a seconda delle necessità di spazio.

Certo è che la lavasciuga, rispetto all’asciugatrice separata, è più comoda: non solo per lo spazio occupato, ma anche per il ciclo di asciugatura: mentre la prima permette infatti di asciugare l’intero bucato in un solo colpo (in quanto la capacità del cestello è ovviamente lo stesso della lavatrice), l’asciugatrice ha un volume di carico minore e richiede due cicli.

Qual è la soluzione maggiormente vantaggiosa? Per rispondere iniziamo con lo specificare le tipologie di asciugatrici disponibili: quelle a condensazione e quelle ad espulsione o evacuazione.

Entrambe le tipologie aspirano aria esterna, la quale viene riscaldata e indirizzata nell’apparecchio, tuttavia quella a espulsione è indicata a locali dotati di finestre o porte per areare l’ambiente, in quanto l’umidità viene espulsa e satura l’aria circostante, mentre quella a condensazione il vapore viene raccolto in una vaschetta.

Essa va svuotata come nel caso di un deumidificatore e permette di sfruttare l’asciugatrice in un ambiente chiuso o poco areato.

Possiamo tranquillizzarvi sull’uso della temperatura o dei vari programmi in genere, che non rovinano i capi: vi sono specifici programmi da selezionare a seconda del risultato che si vuole ottenere e del materiale dei vestiti nel cestello.

La durata del ciclo di un’asciugatrice è di circa un’ora e mezza, tuttavia quelle più moderne sono dotate di tecnologie in grado di captare l’umidità presente nel cestello e regolare la durata del programma, con notevole risparmio sui consumi.

Ovviare a problemi di spazio: scegliere la lavasciuga

Prima di capire quanto consuma un apparecchio e come capire l’efficienza energetica dell’asciugatrice, vediamo invece di capire quali possono essere i vantaggi di una lavasciuga, ossia l’elettrodomestico che, come anticipato, combina i due apparecchi.

In realtà i vantaggi garantiti dall’acquisto di una lavasciuga si possono riscontrare esclusivamente in termini di spazio , oltre che nel fatto che si può lavare ed asciugare il carico in maniera sequenziale senza spostare il tutto in un altro cestello.

Tuttavia vi è lo svantaggio legato ad eventuali guasti o rotture: se la lavasciuga si rompe bisogna rinunciare ad entrambe le funzioni e, se il guasto è irreparabile, dovremo comprare un nuovo dispositivo, che naturalmente, essendo un due in uno, ha un costo maggiore rispetto ad una singola lavatrice o una singola asciugatrice.

Leggere l’etichetta: come decifrare il consumo degli elettrodomestici

Se state leggendo questo articolo è perché state cercando di fare un acquisto consapevole in modo da incidere positivamente sui consumi e quindi sulle vostre bollette.

Il modo più sicuro per un acquisto oculato è guardare l’etichetta: da questa si può capire quanto consuma l’apparecchio in questione. Tale classificazione  si divide in sei voci.

La prima fa riferimento al marchio dell’azienda e indica il nome del modello dell’elettrodomestico, mentre la seconda si riferisce proprio all’efficienza energetica: la classe A è quella che permette di risparmiare di più.

Dunque state attenti a questa voce in particolare, poiché è qui che potete capire l’effettiva convenienza della vostra scelta. Le altre voci, invece, si riferiscono al consumo di energia indicato in kWh, la capacità di carico, l’evacuazione/condensazione e la rumorosità.

Conviene la lavasciuga oppure è meglio acquistare lavatrice + asciugatrice?

Per concludere, sulla base dell’analisi dei costi e delle prestazioni dei vari elettrodomestici per il bucato, possiamo dire che conviene acquistare un solo apparecchio (lavasciuga) oppure è meglio averne due separati?

Come anticipato, la lavasciuga non presenta notevoli vantaggi, se non quello di occupare meno spazio.

Al contrario, stando ai test di efficienza e consumo, la lavasciuga consumerebbe molto di più rispetto a due elettrodomestici distinti, i quali vi permettono comunque di poter caricare due cestelli contemporaneamente e quindi fare asciugare più in fretta due lavaggi.

I vantaggi di avere una lavatrice e un’asciugatrice separate sono molteplici: è vero che una lavatrice e un’asciugatrice richiedono una spesa maggiore, tuttavia dal loro doppio utilizzo è stata registrata una riduzione dei consumi nel lungo periodo, grazie all’uso più oculato dei due elettrodomestici.

Inoltre anche l’usura è minore, e questo permette agli apparecchi di durare per più anni, evitando di anticipare una spesa non indifferente: infatti la lavasciuga viene adoperata in maniera più intensiva rispetto a quanto vengono usate lavatrice + asciugatrice e ciò porta all’usura dell’apparecchio in entrambe le sue funzioni.

Per quanto riguarda il costo, non è detto che acquistare due apparecchi debba essere meno conveniente: sfruttare i saldi e gli sconti può aiutarvi a comprare sia la lavatrice che la lavasciuga spendendo una cifra ragionevole.

Tuttavia, a parte tutte queste considerazioni, non è detto che sia davvero più conveniente sfruttare due elettrodomestici anziché uno integrato: ad esempio se usate sporadicamente l’asciugatrice avere il due in uno può essere vantaggioso, così come se non avete spazio: in questo caso un unico ingombro può essere fondamentale.

Valutare qual è la propria situazione e quali le proprie esigenze può aiutarvi a fare la scelta giusta senza incidere troppo sui consumi e sulle spese.

Vi ricordiamo in ogni caso di guardare attentamente l’etichetta, che vi indirizza verso l’acquisto più indicato a consumare meno.

Ulteriori risorse utili

Hai deciso di optare per l’elettrodomestico singolo? Allora non puoi non leggere le nostre guide all’acquisto!

Buon risparmio a tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here