Pavimenti Moderni per Interni: Prezzi e Tipologie Disponibili

State pensando di ristrutturare casa e  state cercando il migliore tra i pavimenti moderni per interni?

La scelta dei rivestimenti (bagno, salone, camere…) è importante,  poiché contribuisce a rendere la propria abitazione più bella: per questo, se ci tenete all’estetica della vostra casa, dovete valutare  le caratteristiche principali dei pavimenti moderni, ossia il formato e la rettifica.

Il materiale preferito per gli amanti del genere moderno è il gres porcellanato, ossia un materiale molto resistente e anche impermeabile alle infiltrazioni d’acqua.

Le piastrelle, in seguito all’avvento di questo materiale, sono più grandi e meno sottili. Anche i colori di tendenza sono mutati.

Il gres tuttavia non è l’unica soluzione presente: vediamo i vari prodotti disponibili, partendo quello più tradizionale, ossia il parquet.

Continuate a leggere e scoprite le varie tipologie di pavimenti moderni.

Rivestimenti moderni: il parquet in legno

Sebbene il pavimento in legno sia tradizionale, è possibile ottenere un effetto moderno e luminoso grazie alla scelta del colore e alla levigatura adoperata.

Le pavimentazioni  in legno conferiscono un’atmosfera calda ed accogliente; si tratta poi di un materiale duttile che garantisce isolante termico ed acustico.pavimenti moderni

Dunque gli amati del design moderno possono optare per il parquet in legno: scegliere il tipo di legno dipende dai proprio gusti oltre che dall’ambiente che si deve arredare.

Sul mercato troviamo molte tipologie di legno, per tutti i gusti e per tutti i prezzi: troviamo infatti il legno di rovere  e d’acero, di faggio di  frassino, noce, larice, quercia, abete,  acacia, ciliegio e quelli esotici come il wengè.

Non siete soddisfatti della lista? Non preoccupativi, il legno disponibile è molto di più, basta consultare i cataloghi, in quanto la scelta del tipo di legno è molto personale e legata ai propri gusti, oltre che naturalmente dal budget che si ha a disposizione.

 

Quanto costa questo tipo di rivestimento, adatto a coloro che vorrebbero uno stile di arredamento innovativo senza rinunciare alla tradizione?

Il prezzo dipende da diversi elementi, a partire dalla qualità, dalla provenienza e dalla manodopera.parquet

Nello specifico nella scelta di un parquet bisogna valutare le seguenti caratteristiche: la provenienza e lavorazione del legno, le essenze, la qualità e la quantità di legno nobile presente, la tipologia di supporto, la dimensione delle tavole, la finitura e la messa in posa.

Tuttavia il legno più conveniente costa approssimativamente 90 euro a listone: al fondo del testo abbiamo segnalato alcuni di articoli di approfondimento!

Pavimenti moderni  in gres: caratteristiche e prezzi

Un’altra soluzione molto amata per i pavimenti moderni è il pavimento in gres porcellanato, che può assumete l’effetto legno e sostituire quindi il parquet.

Da un punto di vista estetico esso è molto simile al parquet; ma quali sono i pro e i contro?

Le specificità del pavimento gres porcellanato effetto legno è la solidità rispetto al legno vero e proprio, per cui potrebbe essere anche migliore rispetto al  tradizionale parquet.

Anche questo si vende a listelli che vanno applicati e che possono dare l’idea di avere un vero pavimento in legno, tuttavia il costo è molto più basso rispetto a quelli del parquet vero e proprio.

pavimento gres

Dunque esso è più economico, più resistente a usura da graffi, agenti chimici e raggi UV e non necessita di particolare manutenzione.

Questo materiale, quindi, è tra quelli maggiormente idrorepellenti che esistano sul mercato: le sue caratteristiche meccaniche sono di alto livello.

Per quanto riguarda i costi, anche in tale caso i prezzi possono variare a seconda dei fattori come la tipologia di gres, il marchio e le caratteristiche, design e la colorazione prescelta.

In linea di massima possiamo affermare che le cifre sono molto più basse rispetto a quelle del parquet: un pavimento in gres porcellanato effetto legno al naturale di qualità buona costa circa 35 euro per ogni mq.

I prezzi naturalmente aumentano con l’aumentare della somiglianza con i pavimenti in legno parquet, arrivando a costare anche 50 euro per ogni mq.

Si tratta di un materiale che non sbiadisce, ma non sarà mai perfettamente identico al parquet e il gres non può  a presentare neppure le proprietà principali del legno, tra cui spiccano l’isolamento termico e acustico, che contribuiscono anche al risparmio sulla bolletta.

Pavimenti in cemento per interni

Per chi non lo sapesse anche il cemento sta diventando un must del design: i tipi di pavimentazioni in cemento per gli ambienti interni possono essere in cemento levigato e lucidato, in cemento spatolato, in cemento acidato, in cemento vetrificato e infine troviamo i pavimenti in cemento verniciato.

Quelli in cemento levigato sono creati da particolari macchine levigatrici a diamante, le quali operano agendo sulle superfici rendendole esteticamente belle e resistenti e di facile manutenzione.

pavimenti cemento

I pavimenti in cemento spatolato, invece, derivano dalla tradizione pittorica, in particolare una tecnica che permette alla superficie di presentare una finitura lucida, satinata e colorata, sui cui è possibile applicare delle vernici trasparenti per far risaltare l’effetto.

pavimenti in cemento vetrificato sono trattati con una resina trasparente e polveri metalliche, per un risultato finale brillante e luminoso.

Quanto costano questi pavimenti?

In linea di massima il costo adatto per i pavimenti in cemento va dai 55 ai 60 euro al mq, a cui bisogna aggiungere una cifra pari a circa 15/20 euro  per i lavori di manodopera per la messa in posa.

I pavimenti in cemento sono adattai anche all’esterno, come una volta, ma possono essere trattati in modo da ottenere effetti gradevoli. Anche in questo caso è possibile trovare gli approfondimenti sul pavimento in cemento, e anche in resina.

Pavimento moderno in resina: costo e tempi

Infine ecco un altro tipo di materiale che ben si presta ai pavimenti moderni: la resina.

Iniziamo subito a fare una premessa che ci porta a capire i costi di tale materiale: l’importanza dello spessore.

Possiamo in tal senso trovare più categorie: quella dei sistemi incorporati (qualche euro al mq), i sistemi a pellicola (15-20 euro al mq), quelli multistrato (40-50 euro al mq), i sistemi autolivellanti (60-70 euro al mq) e infine le malte (a partire dai 70-80 euro al mq a seconda dello spessore da realizzare).

pavimenti resina

A incidere sui costi sono la manodopera, che deve tenere conto del ciclo resinoso, il quale prevede un tempo minimo di 5-6 giorni di lavorazione, senza tenere conto delle caratteristiche estetiche di cui si deve tenere conto (brillantezza e il già citato spessore, oltre al colore).

Ulteriori risorse utili

Prima di salutarci, ecco qualche approfondimento, come promesso:

Buona lettura!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here